Buona Pasqua!!!

risorto.jpgVorrei parlare della Pasqua partendo proprio dal Vangelo che viene proclamato il giorno di Pasqua (GV 20, 1-9). Descrive un mattino tutto particolare; narra la storia di alcuni uomini ormai senza alcuna speranza, perché l’Uomo in cui avevano creduto è stato crocifisso.
Pensate a questi uomini: delusi, sopraffati dallo sconforto, incapaci di capire come mai il loro Messia avesse fatto una fine così brutale. In Lui erano le loro aspirazioni, in Lui le loro speranze, in Lui le loro attese. Il loro cuore batteva forte nell’ascoltare le sue parole ma tutto era finito: la morte aveva preso il sopravvento.
In una notte, la notte del Giovedì Santo, quella del Getsemani, tutti i loro disegni di gloria erano stati persi. E ancora di più l’indomani quando l’hanno visto crocifisso. Avevano capito ben poco dei suoi discorsi. Ed è tuttora assurdo riuscire a capire la logica di questo Dio che sceglie di farsi uccidere per dominare sul male e sul peccato. L’hanno visto morire e grande per loro è stata la pena di questa perdita. Immaginate questi apostoli sbarrati in casa, impauriti perché anche loro perseguitati, tutti avvolti nei loro pensieri sul come rifarsi una vita.

Ed ecco che Maria di Magdala bussa insistentemente alla loro porta per dire che non ha trovato il corpo del Suo Signore. Pietro e Giovanni iniziano a correre, corrono velocemente, arrivano e trovano il Sepolcro vuoto. Pietro entra e Vede, entra e crede! Capisce che il Signore era risorto. E anche Lui inizia a correre. Questa corsa iniziata il mattino di Pasqua non si fermerà più. Quel “testimone”, il “testimone” della fede, passera da uomo a uomo, da credente a credente. La corsa della fede è iniziata e non è ancora terminata perché oggi tocca anche a me dire a tutti, guarda che la croce non c’è più, guarda che la morte è stata vinta, guarda che la tua sofferenza è sostenuta dalla Sua sofferenza!
Svegliati tu che dormi, Gesù ti chiama, sì, dice proprio a te: “Sono risorto. Da oggi in poi non sarai più solo”. Non siamo più soli, le nostre battaglie quotidiane ora sono sostenute da Lui, smettiamola di essere sordi, guardiamo alla vita con uno sguardo diverso. E allora buona Pasqua amico mio! E anche tu abbi la forza e il coraggio di essere testimone coraggioso per dire a tutti: È risorto! È vivo anche per Me!
Francesco Montalbano

Buona Pasqua!!!ultima modifica: 2010-04-04T18:35:38+02:00da sanfrancesco25
Reposta per primo quest’articolo